Antipasti
Antipasti - Taverna Neapolis

Tant’ p’accummincià...
Un buon pranzo o cena si vede dall'antipasto. Ed un pranzo napoletano non può essere da meno.

Non vi aspettate degli antipasti leggeri: la fantasia dei Napoletani si scatena con gli antipasti che a volte diventano il piatto forte del pasto, come ad esempio con la parmigiana di melanzane oppure i peperoni imbottiti,perciò, più che prime portate possono essere definiti piatti che antecedono i pasti.

Generalmente la scelta degli antipasti si basa sulla tipologia di portate che seguiranno, proprio per questo è necessario distinguerne due categorie principali ovvero gli antipasti di terra e quelli di mare.

Quando parliamo di antipasti di terra solitamente ci riferiamo, prevalentemente, a quelli a base di “sfizi e delizie” quali fritturine all’italiana, zeppoline o scugnizzi, bruschette, insalata di rinforzo, parmigiana di carciofi, carcioffole dorate e fritte, carciofi arrostiti, scagliuozzi, palle di riso, pasta cresciuta, panzarotti, zeppoline con alghe; mentre con gli antipasti di mare intendiamo appunto quelli a base di pesce, pur se inteso quale ingrediente principale e sostitutivo di quelli “di terra”

Ma abbinamenti a parte, la gamma di ricette di antipasti è davvero infinita infatti possiamo optare per piatti caldi o freddi, fritturine, bruschette o sorprese … d’à cucina.

In sostanza dunque con il termine “antipasto” possiamo riferirci a semplici stuzzichini oppure a piatti più elaborati.

Alcune ricette non sono propriamente napoletane ma sono riadattamenti e rivisitazioni di cucine “straniere”: non dimentichiamoci che Napoli nel corso dei secoli ha subito numerose dominazioni; ognuna di queste dominazioni ha lasciato un segno anche nella cucina partenopea.

  • Antipasti - Taverna Neapolis
  • Antipasti - Taverna Neapolis
  • Antipasti - Taverna Neapolis
  • Antipasti - Taverna Neapolis
Lo chef consiglia